Missionari Iblei

Centro Missionario Diocesano – Ragusa

GIORNATE DI ANIMAZIONE MISSIONARIA A PEDALINO

Ero appena tornata dal mio secondo viaggio in  Congo, piena di entusiasmo dopo aver vissuto più di un mese nella comunità dei Frati Servitori di Gesù Cristo, una congregazione locale a Bukavu con la quale sono in contatto da quando nel 2005 Fr.Gilbert è venuto a Vittoria come membro del progetto “Congo” della nostra diocesi con quella di Bukavu.

DSCN3373

Ero andata a trovare anche P.Amato nella nuova casa di spiritualità a Kilomoni, diocesi di Uvira, circa 120km da Bukavu e avevo tanto da raccontare: la mia esperienza, le mie osservazioni documentate nei numerosi video e foto.

DSCN1588

Perché non creare una Novena per i bambini con tutto questo materiale?

Ero veramente felice quando il mio parroco, P.Giovanni Medica, mi fece questa proposta. Tirò fuori anche tutti i sussidi missionari ben conservati negli anni, fonti straordinarie per i brevi testi di informazione da abbinare alle mie foto.

Così a Pedalino, quest’anno abbiamo avuto una vera Novena Missionaria che ha coinvolto ogni giorno da 60 a 90 partecipanti. Incuriositi e spinti dai propri figli si sono fermati con noi anche alcuni genitori e nonni.

Il tema della povertà (la proposta di Missio per quest’anno) ci metteva in sintonia con i ragazzi missionari in tutto il mondo.

DSCN4409

 

Nella parte propria della Novena abbiamo sviluppato ogni giorno un aspetto particolare: povertà come mancanza di acqua, cibo, accoglienza, gioco, istruzione, casa, gratitudine, tempo, fede.

Per comprendere meglio ci hanno aiutato di volta in volta: un segno, un breve testo di informazione, delle foto e dei video. Da questo momento interattivo (soprattutto i temi scuola e gioco hanno suscitato tante domande fra i partecipanti) nasceva poi il momento della preghiera spontanea e guidata, una preghiera intensa, perché avevamo ben capito quali erano le richieste da presentare a Gesù Bambino.

La parte comune della nostra Novena ci ricordava ogni giorno che la nostra speranza in un mondo migliore è ben fondata: Gesù è la luce nel buio (simboleggiata dall’accensione delle candele sulla corona di avvento) e noi cristiani crediamo con fermezza che ognuno di noi può “fare qualcosa per ricordare che c’è una speranza” (sussidio Missio).

Le stelline (Missio), distribuite a tema (tema FEDE: “annunci con gioia” ecc.) indirizzavano i ragazzi ogni giorno ad un impegno e la raccolta delle stelline-adesivi era uno stimolo per non mancare all’appuntamento giornaliero.

DSCN4513

Faceva parte dell’incontro anche un sorteggio di pastorelli da posizionare nel presepe di casa. La Novena si è prolungata così nella visita del parroco ai presepi allestiti dai ragazzi e la pubblicazione delle foto nel gruppo della parrocchia.

I nove incontri si sono svolti in grande armonia – non bisognava mai rimproverare nessuno – tutti seguivano con molto interesse e attenzione e poi ne parlavano con grande entusiasmo a casa. Anche i genitori infatti ci confermano la buona riuscita della nostra iniziativa.

Il 6 gennaio, giornata dei ragazzi missionari abbiamo riproposto le nostre tematiche con segni (Oceania: uno zaino; Europa: un orologio; America: un cartone; Africa: siringhe e medicine; Asia: una ciotola di riso), testi di informazione e la preghiera per i bambini di ogni continente.

DSCN4509_1

 

I bambini sono sempre pronti ad accogliere la sensibilità missionaria;. Metterli a contatto con realtà diverse (come quella congolese durante la Novena), tramite curiosità e dettagli concreti, fa della condivisione un’occasione di crescita.

Advertisements

I commenti sono chiusi.