Missionari Iblei

Centro Missionario Diocesano – Ragusa

Dalla missione ci scrive suor Carmelita Terranova

Rev.do Padre Battaglia,

Sono Sr. Carmelita Terranova, missionaria delle Suore del Sacro Cuore di Gesù.  Da 25 anni presto la mia opera, sull’esempio della nostra Beata Fondatrice insieme alle mie consorelle, nelle Filippine.

Io mi trovo a Talavera, Toledo City, Cebu da circa 5 anni nella nuova missione in un villaggio molto remoto.  La gente vive nella povertà assoluta senza acqua e igiene, la totalità dei bambini e sotto peso per la male nutrizione e molti dei genitori senza lavoro.  Il nostro apostolato consiste nel catechismo, visite a domicilio, opera parrocchiale, servizio ai poveri, l’insegnamento scolastico è la priorità per le famiglie più povere che non hanno la possibilità di pagare.

E dal’8 luglio 2005 che abbiamo dato inizio a questa nuova missione nella provincia di Cebu: Talavera, sempre nelle Filippine.  Abbiamo aperto la prima classe con 35 bambini di 5, sei anni per eliminare l’analfabetismo.  Alcuni padri dei bambini hanno costruito un’aula con canne di bambù molto semplice ma piena di amore, anche se sapevamo che nel tempo delle piogge l’acqua sarebbe entrata da tutte le parti, ma non avevamo altra scelta, senza sedie, né tavoli, né lavagne.  I bambini usavano il pavimento per lavorare. La nostra scuola e` aperta a tutti i bambini poveri. Diamo gratuitamente l’uniforme scolastica, libri, quaderni, penne, zaino ed altro materiale didattico. I bambini vengono iscritti gratis nella scuola, mantenendo sempre fede agli insegnamenti della Madre Fondatrice che accoglieva gratis i bambini più poveri e abbandonati fidandosi della divina Provvidenza.  Fino adesso, la scuola continua cosi.  Anche noi, a imitazione della nostra Madre Fondatrice, crediamo alla divina Provvidenza. In questo caso, I benefattori di questa scuola sono stati il signor Michael Overs e la signora Lilian Overs che hanno costruito, a beneficio dei nostri bambini, tre aule con i bagni dentro. Grazie alla loro generosità e sensibilità verso i poveri abbiamo la scuola.

Mie cari amici italiani, il 15 ottobre 2013 abbiamo avuto un fortissimo terremoto di 7.5 magnitudo alle ore 8 di mattina.  Ringraziamo il Signore che siamo in vita e che i bambini non erano a scuola per il mal tempo.  Questo terremoto si e` ripetuto per tre volte nello stesso giorno e più leggermente nel secondo giorno. La nostra casa e la nostra scuola sono in alta montagna e a causa del terremoto hanno subito  molte spaccature nelle pareti, ma il danno più grande è nella scuola: ha delle grande aperture nelle colonne che sostengono l’edificio.  Il pavimento delle aule si e` aperto e camminando si rompono le mattonelle.  Le mura dell’edificio sia di dentro che di fuori e all’intorno sono distaccati.

E` venuto l’ingegnere da Toledo a ispezionare la scuola e ha detto che l’edificio è rischioso e bisogna rinforzarlo al più presto perché con un altro terremoto può crollare.  La spesa è alta e non sappiamo da dove incominciare perché i danni sono tanti: tetto, bagni, parete, mattonelle, ecc.

Il 20 aprile si chiude le scuola e quindi vorremmo incominciare I lavori, ma non abbiamo fondi.    Ci affidiamo alla vostra generosità e preghiamo per tutte le vostre famiglie.  Il vero grazie  velo da il Signore.  Lui ha detto: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”.

Dalla Missione di Talavera

Suor Carmelita Terranova

Institute of the Sisters of the Sacred Heart of Jesus (SSC)

http://www.cebuarchdiocese.org/

Galleria foto:

???????????????????????????????

Immagine10 Immagine11 Immagine14 Immagine17 Immagine18 Immagine19 Immagine21 Immagine23 Immagine25 Immagine27 Immagine28 Slide1 (2) Slide1 Slide2 Slide3 Slide4 Slide5

Advertisements

I commenti sono chiusi.