Missionari Iblei

Centro Missionario Diocesano – Ragusa

Alberto Salerno scrive da Tanà

Condivido con voi lettera inviatami da Alberto Salerno:

Carissimi, finalmente posso darvi notizie in più riguardo la missione.
E’ iniziato il tempo delle pioggie,molto in anticipo,e quindi spesso piove forte e tanto vento e quindi non si riesce ad avere la connessione.Io sto’ benissimo e voi? La mia abitazione é al centro di Tanà in una villa con bel panorama difronte il castello della regina e gran parte del panorama della capitale. Collaboro con ONG internazionale ” Maison de Enfants “,gestita dalla Presidente che è italiana ,mia amica da tanti anni, insieme alla Comunità di Sant’Egidio di cui ella fa anche parte. Nella nostra abitazione, una casa famiglia, ci sono dei bambini a partire dall’età di 1 giorno di vita all’età di 8 anni in attesa, parte di loro ad Adozione internazionale.Questa ONG è riconosciuta e stimata dal governo malgascio. IL mercoledi’ vado al Centro Madre Bambino, ad Antohomadinika,nel quartiere più povero di Tanà,dove ogni giono viene distribuito il pranzo pensate un po’ a 150 bambini,e poi nel pomeriggio,il dopo scuola ed attività ricreative. Stiamo preparando per il 24 Dicembre lo spettacolo e con il mio gruppo che ho scelto,stiamo preparando un canto italiano. I bambini mi hanno accolto con gioia, sanno già che dal prossimo gennaio saro’ li’ ogni giorno,a occuparmi di loro ,mi chiamano “Tonton” Zio Alberto. Ho riaquistato la mia gioia e la mia felicità, perchè mi dedico a tempo pieno ai bambini poveri e privi di tanto affetto. Mercoledi’ scorso ho incontrato gran parte dei genitori di questi bambini,abbiamo prima pregato e poi un po’ parlato. Ho detto della nostra associazione che collaborerà con la ONG e per quanto possibile venire in aiuto alle loro problematiche. Io ho espresso il desiderio di dare un segno di inizio da parte della nostra associazione . Il pranzo di Natale viene offerto dalla Comunità Sant’Egidio per tutti i bambini, io ho pensato che noi potremmo distribuire tra Natale e Capodanno alle 150 famiglie, genitori dei nostri bambini, 2 chili di riso e mezzo litro di olio, per fare festa anche il resto della famiglia, il tutto, pari a 300 euro. Un chilo di riso costa 1500 ariari e l’olio mezzo litro 2000 ariari. Gioiamo del Natale condividendo con i poveri. Diamo il nostro contributo! Sono certo che i nostri amici benefattori mi sosterranno con la grande generosità di sempre e l’ affetto di sempre. Attendo vostre notizie a riguardo. Un bacione a voi tutti amici e parenti.
Ciao sorellina e che Dio ci guidi sempre.

Ciao Alberto

https://www.facebook.com/salvinas1

 

Annunci

I commenti sono chiusi.