Missionari Iblei

Centro Missionario Diocesano – Ragusa

Il lavoro teatrale “ FINANZA KILLER “ è una illuminazione

FINANZA KILLER

non con i nostri soldi

 

 

Il lavoro teatrale “ FINANZA KILLER “ è una illuminazione, una liberazione che investe e solleva lo spirito dello spettatore, assillato dai problemi economici planetari attuali. E’ una presa di coscienza della realtà finanziaria odierna, la proposta di una concreta personale via di uscita: “ non con i nostri soldi “ come recita il sottotitolo dell’opera teatrale.

Questo è quanto, la valanga di: informazioni, spiegazioni, chiarimenti,denunce precise e documentate, lo spettacolo dona. Un approccio, sapientemente leggero nella sua ironia, fa pregio e merito a questa iniziativa: “ Finanzia Killer”,che sa cogliere e soddisfare le istanze di un pubblico attento e attivamente interessato a capire e voler affrontare le proprie difficoltà.

Il  testo, magistralmente partecipato dall’attore ed evidenziato dai video, fa capire come siamo precipitati nella crisi, ma soprattutto cosa è possibile fare per uscirne: perseguendo una maggiore giustizia economica,sociale ed ambientale, riconducendo la finanza  a servizio dell’economia e delle persone. Si necessita dunque una finanza etica (si fa volutamente accenno anche a Banca Etica) che pone gli esseri umani prima dei profitti. Ecco la soluzione che si delinea nella mente e nell’animo del pubblico ludicamente condotto in una problematica così spinosa e difficile. Un orizzonte che rifiuta che la colpa della truffa delle banche  sia addossata al debito pubblico dei governi, allo scopo di imporci politiche di austerità e conseguente svendita del patrimonio pubblico. Queste politiche sono state imposte dall’Unione Europea in piani permanenti di austerità che mirano a tagliare salari, stipendi, pensioni, a intaccare il diritto al lavoro, a privatizzare i beni comuni.

Quanto affermato obbliga a tutti noi a pagare più tasse, a subire più disoccupazione, avere meno servizi, anziché mettere in galera i colpevoli.

Dunque “ NON CON I MIEI SOLDI “ è un messaggio chiave, proposta da meditare ed attuare in un contesto che sembra voler travolgere e annullare  una ricerca di democrazia così faticosamente perseguita da quanti in essa si collocano: nel lavoro , nel vero volontariato, nel rispetto di sé,  nella corretta relazione con gli altri, dell’ambiente, dell’etica naturale che in ciascuno di noi alberga e cerca visibilità.

di Pasquale Monaco

Annunci

I commenti sono chiusi.