Missionari Iblei

Centro Missionario Diocesano – Ragusa

Cuore missionario

DSC09750

Don Rosario Sgarioto visse gli ultimi giorni della sua vita terrena a Verona, Ospedale di Borgo Trento. Il 20 gennaio completó la sua missione terrena e il 23 gennaio nella Cattedrale di Ragusa, dopo una sosta nella Chiesa dell’Angelo, la diocesi di Ragusa celebró la Messa exequiale , in un clima di forte spiritualitá, commozione e gratitudine.

Riportiamo di seguito un breve articolo pubblicato giá in occasione del 25 (gennaio 2012)

Cuore di mamma c’é spazio per tutti, cuore di madre ama ciascuno dei figli a suo modo, e ciascuno si sente amato come unico, si sente privilegiato!

Il cuore di Don Rosario, che cessó di battere a Verona il 20 gennaio di 25 anni fa, era cuore di padre e madre nello stesso tempo. Quello che noi oggi vogliamo testimoniare, ringraziando Dio, é l’aver trovato posto in quel cuore! Un cuore aperto al mondo, cuore missionario.

Nel cuore di Don Rosario c’era ampio spazio per i missionari, amici in Giappone e in altre parti del mondo; il cuore di padre Rosario, era missionario perché andava incontro alle persone, e se qualcuno gli chiedeva di accompagnarlo per un chilometro lui ne condiveva dieci.

Cuore missionario, cuore inquieto: progettando e sognando di piú e sempre piú in alto! Cuore che riposava e riposa nella pace di Cristo, come ci ha testimoniato nel testamento spirituale: Cristo é nostra pace, nella tua volontá la nostra pace!

Cuore eucaristico e sacerdotale. Rosario sacerdote, ha bevuto alle sorgenti dell’Agnello immolato e vittorioso, la forza e la gioia della propria immolazione quotidiana, fino alla fine..  immergendosi nell’eterna contemplazione dell’infinito cuore di Dio.

P.Giovanni Battaglia, Fidei Donum

Salto Grande (Brasile) 20 Gennaio 2012

Annunci

I commenti sono chiusi.