Missionari Iblei

Centro Missionario Diocesano – Ragusa

Burkina Faso: Acqua dell’autogestione

una notizia al giorno per ribadire che IL CIBO È PER TUTTI – se aderisci fai girare!

https://i1.wp.com/2.bp.blogspot.com/-Prj9OOI0cQA/UKp2LPEdGPI/AAAAAAAAD9I/79aG09Sh9DE/s320/acqua.JPG

Secondo la recente riforma per la gestione dell’acqua, tutti i villaggi in Burkina Faso dovrebbero creare un’associazione che al fianco dell’Amministrazione comunale co-gestisca i punti d’acqua.
In linea quindi con la riforma, in tutti i territori degli 8 comuni partner del Progetto Acqua, ossia 324 villaggi, sono state istituite e formate le “associazioni degli utilizzatori d’acqua”. La mole di lavoro per gli animatori è stata perciò tanta, e la costituzione delle singole associazioni ha richiesto diverse riunioni e aggiornamenti, e in comuni come Kampti e Loropeni con rispettivamente 114 e 73 villaggi, lo sforzo è stato senza dubbio maggiore.
Una volta regolarmente iscritte al registro Ufficiale, e firmata la convenzione con il Comune, l’ultimo passaggio per rendere le associazioni operative è stato definire il prezzo dell’acqua. Quest’ultimo passaggio costituisce ovviamente una vera sfida: come è possibile fare pagare ciò che è considerato da sempre un bene naturale e perciò gratuito? Anche in questo caso il lavoro di sensibilizzazione della popolazione fatto dagli animatori è stato, e continuerà ad essere importante.
L’obiettivo è che tutte le famiglie del villaggio versino una propria quota all’associazione che si occupa della gestione dei punti di rifornimento. Il fondo raccolto permetterà di riparare gli eventuali guasti, rendendo così autonoma ed efficace la gestione dell’associazione e garantendo una buona sostenibilità al nostro intervento. Una prima sessione per la definizione del prezzo dell’acqua si è svolta nel comune di Loropeni, alla presenza dei rappresentanti dei comitati di sviluppo di villaggio e degli animatori. È stata una sessione pioniera per l’intera regione di Sud-Ouest, e dunque si è fatta particolare attenzione per cogliere tutti gli input che permettono di migliorare l’approccio e di raggiungere così l’obiettivo anche con la popolazione interessata. Dopo una giornata di contini scambi e discussioni il prezzo dell’acqua è stato fissato all’unanimità in 3.000 franchi burkinabè all’anno per famiglia, ossia 4,50 €. da oggi proveremo ad estendere la stessa esperienza a tutto il territorio interessato.

http://iononmangiodasolo.blogspot.it/2012/11/burkina-faso-acqua-dellautogestione.html

Annunci

I commenti sono chiusi.