Missionari Iblei

Centro Missionario Diocesano – Ragusa

Dichiarazione degli Indios Guarani-Kaiowá minacciati di espulsione dalla loro terra tradizionale

Lettera della comunitá Guarani-Kaiowá di Pyelito Kue/Mbarakay – Iguatemi – Mato Grosso del Sud (MS)

per il Governo e la Giustizia del Brasile.

Noi ( 50 uomini, 50 donnne e 70 bambini ), comunitá Guarani-Kaiowá originarie della tekohã Pyelito Kue/Mbarakay, veniamo, attraverso di questa lettera, presentare la nostra situazione storica e la decisione definitiva di fronte all’ordine (despacho) espresso dalla Giustizia Federale di Navirai (MS), conforme il Processo nº 0000032-87.2012.4.03.6006, del giorno 29 settembre 2012. Abbiamo ricevuto l’informazione che la nostra comunitá verrá attaccata, violentata e espulsa dalla riva del fiume da parte della stessa Giustizia Federale di Navirai (MS).

Cosí, rimane evidente per noi, che la stessa Giustizia Federale genera e aumenta le violenze contro le nostre vite, ignorando i nostri diritti di sorpavvivere lungo le rive del fiume Hovy e vicino al nostro territorio tradizionale Pyelito Kue/Mbarakay. Comprendiamo chiaramente che questa decisione della Giustizia Federale di Navirai (MS) fa parte della azione di genocidio e sterminio storico del Popolo Indigeno, nativo e autoctono del Mato Grosso del Sud; e cioé, la stessa azione della Giustizia Federale sta violentando e sterminando le  nostre vite. Vogliamo lasciare evidente al Governo ed alla Giustizia Federale che alla fine abbiamo giá perso la speranza di sopravvivere degnamente e senza violenza nel nostro antico territorio, e che non crediamo piú nella Giustizia Brasiliana. A chi dobbiamo denunciare le violenze praticate contro le nostre vite? A quale Giustizia del Brasile? Se la stessa Giustizia Federale sta generando e alimentando violenze contro di noi?

Noi abbiamo giá valutato la nostra situazione attuale ed abbiamo concluso che moriremo tutti proprio in poco tempo, non abbiamo e non avremo aspettative di vita degna e giusta sia qui lungo le rive del fiume come lontano da qui. Siamo qui accampati a 50 metri dal fiume Hovy dove sono giá avvenute quattro morti, due per suicidio e due a causa delle percosse e torture da parte dei pistoleiros (killers) delle fazendas.

Da piú di un anno stiamo vivendo lungo le rive del fiume Hovy e non riceviamo nessuna assistenza, isolati, circondati da pistoleiros, ma abbiamo resistito fino ad oggi. Mangiamo soltanto una volta al giorno. Stiamo soportando tutto questo per recuperare il nostro antico territorio di Pyelito Kue/Mbarakay. Infatti, sappiamo molto bene che nel centro di questo nostro antico territorio sono sepolti vari dei nostri antenati, nonni e nonne, bisnonni e bisnonne, lí si trovano i cimiteri di tutti i nostri antenati.

Coscienti di questo fatto storico, noi stiamo giá in cammino e vogliamo essere uccisi e sepolti assieme ai nostri antenati qui stesso dove ci troviamo oggi, e per questo chiediamo al Governo ed alla Giustizia Federale per non decretare l’ordine di sgombero/espulsione, ma sollecitiamo perché venga decretata la nostra morte collettiva e per seppellirci tutti qui.

Chiediamo, una volta per sempre, perché venga decretato il nostro sterminio e l’estinzione totale, oltre che ad inviare vari trattori per scavare una grande fossa per gettarvi e seppellirvi i nostri cadaveri. Questa é la nostra richiesta ai Giudici Federali. Giá stiamo aspettando questa decisione della Giustizia Federale. Decretino la nostra morte collettiva di Guarani-Kaiowá di Pyelito Kue/Mbarakay e ci seppelliscano qui. Visto che abbiamo deciso integralmente di non andarcene da qui né vivi né morti.

Sappiamo che non abbiamo nessuna chance per vivere degnamente qui nel nostro territorio antico, abbiamo giá sofferto molto, ci stanno massacrando tutti e stiamo morendo a ritmo accelerato. Sappiamo che verremo espulsi da qui, dalle rive del fiume, da parte della Giustizia, ma non ce ne andremo dalle rive del fiume. Come Popolo Nativo e Indigeno storico, abbiamo deciso soltanto di venire uccisi collettivamente qui. Non abbiamo altra opzione all’infuori di questa e questa é la nostra ultima unanime decisione di fronte al despacho (ordine) della Giustizia Federale di Navirai (MS).

Con attenzione.

Gli Indios Guarani-Kaiowá di Pyelito Kue/Mbarakay.

( Fonte della notizia: CIMI – Pubblicata da EcoDebate, 25.10.2012 )

Annunci

I commenti sono chiusi.