Missionari Iblei

Centro Missionario Diocesano – Ragusa

In visita ai missionari Iblei in Brasile

Nei prossimi giorni don Salvatore Conti e don Salvatore Vaccaro visiteranno i nostri missionari e missionarie in Brasile.

La visita prevede un soggiorno a Rio de Janeiro presso la Comunitá dei padri Cappuccini. nella storia della Comunitá francescana ricordiamo il contributo notevole dei cappuccini di Comiso, Ragusa, Chiaramonte e Modica. Due cittá dello stato brasiliano di Minas  Gerais portano i nomi di due frati: Gaspar e Innocenzo. La Diocesi di Patos de Minas ebbe come vescovo Mons. Giorgio Scarso di Modica. Varie costruzioni e restauri della chiesa di San Sebastiano e del Convento di Rio di Janeiro , di Itambacuri, Mandena e altre ancore hanno avuto come amministratori frati “ragusani”. La storica Chiesa di San Sebastiano ospita la statua del patrono della cittá e varie reliquie storiche di Rio di Janeiro. Giorno 20 don Salvatore Conti e don Salvatore Vaccaro insieme a padre Giovanni Battaglia potranno partecipare alla festa e processione di San Sebastiano. Nel programma anche la visita alla capitale della Bahia San Salvador dove oltre al famoso Pelorinho potranno visitare le opere sociali di Suor Dulce Venerabile Serva di Dio (al secolo: Maria Rita Lopes Pontes), Suora professa della Congregazione delle Suore Missionarie dell’Immacolata Concezione della Madre di Dio; nata a São Salvador de Bahia (Brasile) il 26 maggio 1914 e morta nella stessa città il 13 marzo 1992, che sará beatificata il prossimo 22 maggio.

A Campinas potranno incontrare suor Teresa Dieli e la sorella Giovanna Dieli che si sta riprendendo dalla malattia. In diocesi di Ourinhos visiteranno le parrocchie affidate alle cure pastorali di padre Giovanni Giglio (Santa Cruz do Rio Pardo), di padre Salvatore Gurrieri (Timburi) e di padre Giovanni Battaglia (Salto Grande). Prevista la visita al centro Diocesi e alla Cattedrale (Mons. Paruzzo non sará in sede in quei giorni) e ai vari Seminari sia al Diocesano che dei religiosi; Agostiniano, Josefino e Teatino. Una visita che senz’altro contribuirá a consolidare  i legami tra la nostra diocesi e la diocesi di Ourinhos. Nella preghiera chiediamo al Signore che possano sorgere altre vocazioni missionarie sacerdotali.

Annunci

I commenti sono chiusi.